L’Italia che volete: inevitabile post post #elezioni2013

partenza

Non posso far finta di nulla

Tra la neve e la pioggia c’è stato uno spiraglio di sole. Domenica, verso mezzogiorno. Io ed Enrico abbiamo lasciato il TopoMarco con NonnOreste e siamo andati a votare. In bicicletta. Con i bagliori di sole e la speranza nel cuore. La speranza di un Paese migliore. Per noi e per nostro figlio.

Adesso mi domando se hanno figli anche gli altri italiani. Quelli che sono stati a casa. E quelli che non hanno voluto cambiare. Scusate, brava gente, ma se prima si andava a rotoli, pensate che non cambiando andremo meglio? O a voi sembrava di andare bene, prima? No, perchè se dalle vostre parti si stava bene, passate la ricetta che la proviamo anche noi!

Anyway. Questa è l’Italia. L’Italia che volete. Io non la voglio. Non mi ci rispecchio, non mi rappresenta. Alzi la mano chi è rappresentato! Alla TV, tutti sono contenti di aver vinto. Di qua dallo schermo ne ho visti pochi brindare.

La Norvegia mi aspetta. O la Danimarca, o la Svizzera. Da stasera inizieremo a pensare all’espatrio. Seriamente. NonnOreste viene con noi. Lui, ormai, fa coppia fissa col TopoMarco. Che adesso gli tira anche i baci per salutarlo.

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=E_xwp8d7RIo?rel=0]

28 Comments

  1. Te con la Norvegia mi fai pensare…è quasi tutta la mattina che cerco notizie su internet. Mi sono imbattuta in un’intervista di un tipo, sposato, senza prole che oramai da alcuni anni vive a Narvik, nord Norvegia. Dunque fa due lavori: tre (tre ore ) alla settimana pulizie, il resto nella ristorazione o per internet ora nn ricordo, comunque quello che mi è balzato all’occhio è il guadagno. 3600 euro nette al mese!!!! Cioè chi guadagna 3600 euro nette da noi facendo lavori come quelli? In un film o in un bel sogno, forse. E’ vero la vita è più cara in Norvegia che in Italia ma insomma 3600 euro al mese anche se la vita fosse più cara cavolo quanto ti rimane?

    1. Per esperienza…la vita in Norvegia è MOLTO cara. Basti pensare che la maggior parte dei norvegesi che vive al confine con la Svezia passa tutti i fine settimana il confine per andare a fare acquisti. E mica solo abbigliamento e accessori, ma anche e soprattutto cibo. La carne in Norvegia costa quanto l’oro qui da noi [o quasi]. Basti pensare che la prima volta che dalla Svezia siamo andati in auto in Norvegia e ci siamo fermati ad una specie di area di sosta lungo l’autostrada per pranzare abbiamo speso la bellezza di 90€ per due bistecchine grigliate e un’insalata verde. E non era un ristorante di lusso.

      1. Simona, Paola, quando dico Norvegia, in realtà intendo tutto il NordEuropa, tutti i paesi più evoluti di noi. Non lo so con precisione. Però l’idea di partire mi batte davvero forte in testa…

  2. Te con la Norvegia mi fai pensare…è quasi tutta la mattina che cerco notizie su internet. Mi sono imbattuta in un’intervista di un tipo, sposato, senza prole che oramai da alcuni anni vive a Narvik, nord Norvegia. Dunque fa due lavori: tre (tre ore ) alla settimana pulizie, il resto nella ristorazione o per internet ora nn ricordo, comunque quello che mi è balzato all’occhio è il guadagno. 3600 euro nette al mese!!!! Cioè chi guadagna 3600 euro nette da noi facendo lavori come quelli? In un film o in un bel sogno, forse. E’ vero la vita è più cara in Norvegia che in Italia ma insomma 3600 euro al mese anche se la vita fosse più cara cavolo quanto ti rimane?

    1. Per esperienza…la vita in Norvegia è MOLTO cara. Basti pensare che la maggior parte dei norvegesi che vive al confine con la Svezia passa tutti i fine settimana il confine per andare a fare acquisti. E mica solo abbigliamento e accessori, ma anche e soprattutto cibo. La carne in Norvegia costa quanto l’oro qui da noi [o quasi]. Basti pensare che la prima volta che dalla Svezia siamo andati in auto in Norvegia e ci siamo fermati ad una specie di area di sosta lungo l’autostrada per pranzare abbiamo speso la bellezza di 90€ per due bistecchine grigliate e un’insalata verde. E non era un ristorante di lusso.

      1. Simona, Paola, quando dico Norvegia, in realtà intendo tutto il NordEuropa, tutti i paesi più evoluti di noi. Non lo so con precisione. Però l’idea di partire mi batte davvero forte in testa…

  3. Partire in blocco non sarebbe male… ma ci vorrebbe un’arca di Noè per noi! Intanto da oggi cominciamo a fare le sementi da mettere sul balcone… noi ricominciamo da lì…

  4. Partire in blocco non sarebbe male… ma ci vorrebbe un’arca di Noè per noi! Intanto da oggi cominciamo a fare le sementi da mettere sul balcone… noi ricominciamo da lì…

  5. Io invece penso che codardi, ignavi e senza spina dorsale siano i primi a lamentarsi di come va l’Italia. L’Italia è così anche per colpa dei nostri fratelli, padri, amici.
    E noi non facciamo nulla per convincerli che la vita è altro.
    Andar via non risolve il problema, se davvero tenete all’Italia.
    Se non ci tenete, nessuno vi trattiene.
    Ma poi non ne parlate male, perchè non avrete fatto nulla per far si che cambiasse.
    Come quel 25% di presunti italiani che non ha votato e quegli 8 milioni ai quali evidentemente piace godere dei mali altrui e delle bugie di un piccolo grande uomo, fattosi dal nulla e che si è fatto (quasi) tutti.
    Pace e bene…

  6. Io invece penso che codardi, ignavi e senza spina dorsale siano i primi a lamentarsi di come va l’Italia. L’Italia è così anche per colpa dei nostri fratelli, padri, amici.
    E noi non facciamo nulla per convincerli che la vita è altro.
    Andar via non risolve il problema, se davvero tenete all’Italia.
    Se non ci tenete, nessuno vi trattiene.
    Ma poi non ne parlate male, perchè non avrete fatto nulla per far si che cambiasse.
    Come quel 25% di presunti italiani che non ha votato e quegli 8 milioni ai quali evidentemente piace godere dei mali altrui e delle bugie di un piccolo grande uomo, fattosi dal nulla e che si è fatto (quasi) tutti.
    Pace e bene…

  7. Se avete modo di partire, fatelo e fatelo presto. Tra l’altro sono sicura che, oltre che fare bene a voi, farà bene al vostro bimbo e gli garantirà un futuro più stimolante di quello che avrebbe qui. Vi auguro che si realizzi il vostro sogno di vivere in un paese migliore!

      1. Voi dite di essere contro qualcuno, ma alla fine non volete far nulla per far si che questo qualcuno sparisca.
        Questa è codardia, o meglio, accidia.
        E non dite che lo fate per vostro figlio. Prima di tutto fatelo per la vostra vita.
        Vostro figlio sceglierà poi dove andare a stare, da solo.
        Sicuramente è più facile vivere in un posto dove non devi far nulla per tuo figlio, tanto ci pensa lo Stato.
        Ma quale stato?
        Siete sicuri che in Norvegia avrete quello che avete qui?
        Valutate sempre bene bilancia alla mano pro e contro.
        Continuo da tanto ormai a ripetere che l’Italia resta l’8° paese più ricco del mondo, e con una bellezza in tanti campi che non ha eguali.
        Siete disposti a lasciarlo?
        Pace e bene…

  8. Se avete modo di partire, fatelo e fatelo presto. Tra l’altro sono sicura che, oltre che fare bene a voi, farà bene al vostro bimbo e gli garantirà un futuro più stimolante di quello che avrebbe qui. Vi auguro che si realizzi il vostro sogno di vivere in un paese migliore!

      1. Voi dite di essere contro qualcuno, ma alla fine non volete far nulla per far si che questo qualcuno sparisca.
        Questa è codardia, o meglio, accidia.
        E non dite che lo fate per vostro figlio. Prima di tutto fatelo per la vostra vita.
        Vostro figlio sceglierà poi dove andare a stare, da solo.
        Sicuramente è più facile vivere in un posto dove non devi far nulla per tuo figlio, tanto ci pensa lo Stato.
        Ma quale stato?
        Siete sicuri che in Norvegia avrete quello che avete qui?
        Valutate sempre bene bilancia alla mano pro e contro.
        Continuo da tanto ormai a ripetere che l’Italia resta l’8° paese più ricco del mondo, e con una bellezza in tanti campi che non ha eguali.
        Siete disposti a lasciarlo?
        Pace e bene…

  9. Qui al confine 🙂 nord – alto Adige – l’amarezza è tanta, sono 2 giorni che giriamo per casa inorriditi, arrabbiati, e desolati. Crediamo in questo paese che ha lottato in passato ed ha avuto grandi uomini e donne che sono stati capaci di farlo crescere e liberarlo…
    Ma ora? La gente ha solo voglia di alzare la voce e non si riesce a costruire un futuro migliore x i nostri figli.
    Noi crescendo dei bimbi bilingui cerchiamo di dargli qualche possibilità in più e ogni tanto ci pensiamo seriamente…alla germania , per il momento traslochiamo un po’ più a nordest di Bolzano:-)
    Anch’io in questi giorni ho pensato alla canzone di Gaber e mi rincuora non sentirmi sola…

  10. Qui al confine 🙂 nord – alto Adige – l’amarezza è tanta, sono 2 giorni che giriamo per casa inorriditi, arrabbiati, e desolati. Crediamo in questo paese che ha lottato in passato ed ha avuto grandi uomini e donne che sono stati capaci di farlo crescere e liberarlo…
    Ma ora? La gente ha solo voglia di alzare la voce e non si riesce a costruire un futuro migliore x i nostri figli.
    Noi crescendo dei bimbi bilingui cerchiamo di dargli qualche possibilità in più e ogni tanto ci pensiamo seriamente…alla germania , per il momento traslochiamo un po’ più a nordest di Bolzano:-)
    Anch’io in questi giorni ho pensato alla canzone di Gaber e mi rincuora non sentirmi sola…

Leave a Comment

5 × 5 =