parco giochi nizza con bambini

Visitare Nizza con i bambini: cosa vedere e fare in un giorno

Alla seconda volta in due anni in Provenza con i bambini, grazie alla collaborazione con Provence Campings, mi sono decisa che dovevamo assolutamete andare a Nizza. Lo so, a Nizza c’è stato un grosso attentato, un paio di anni fa. Lo so, ho due bambini piccoli, ma sono una persona estremamente fatalista (anche se a certe cose ci penso, se ci sono in mezzo i miei figli) e sono convinta che le città che hanno subito attacchi terroristici siano, per assurdo, più sicure delle altre.

Nizza mi ha dato una grande conferma di tutto questo: barriere antisfondamento sul lungumare della strage e la città popolata da gendarmi e militari. Mi sono sentita protetta e ho vissuto la mia giornata a Nizza con i miei figli con estrema leggerezza. Certo, quando il piccolo è corso tra le gambe dei militari che sorvegliavano il lungomare ho avuto un guizzo al cuore, ma questi ragazzoni in divisa gli hanno sfoderato dei gran sorrisi e io pure mi sono sciolta.

Ma veniamo a Nizza e a cosa vedere, in un giorno, per rendere felici (anche) i vostri bambini:

  • innanzitutto il tram. Non so i vostri figli, ma Marco e Giacomo sono sempre affascinati dai mezzi di trasporto che conoscono meno, come il tram. Grazie alle informazioni che ci hanno fornito all’Ente del Turismo di Nizza, abbiamo scoperto che parcheggiando ai parking Parcazur, col costo di una corsa per un adulto potevamo parcheggiare tutta la giornata. Una corsa andata e ritorno dal parcheggio al centro costa 3 euro. Moltiplicato per 2 adulti paganti, sono 6 euro. Con questa cifra (irrisoria rispetto ai parcheggi privati del centro!), non solo abbiamo parcheggiato, ma abbiamo fatto vivere ai nostri bimbi anche l’esperienza del giro in tram che, come previsto, a loro è piaciuta moltissimo;

 

  • è piaciuto loro anche “perdersi” tra i vicoli della città vecchia, salendo fino al castello. C’è anche un trenino che, partendo dal lungomare, fa questo percorso. Ecco, la salita a piedi non è banale, soprattutto se affrontata sul mezzogiorno di una calda giornata, come abbiamo fatto noi. Valutate il trenino. I vostri bambini si divertiranno e mi sa pure voi!

 

  • le panchine del lungomare sono, senz’altro, qualcosa di molto attraente per i vostri bimbi: salire, scendere, guardare il mare, guardare la gente. Ai miei bimbi piace. Se poi gli concedete la libertà di scendere in spiaggia, pure di più!

 

  • il parco giochi di Place Masséna (e dintorni): bellissimo, un striscia di verde che attraversa la città e che noi abbiamo scoperto perché la linea del tram passa proprio lì accanto. Il parco giochi vero e proprio è fatto con bellissimi giochi in legno, perfetti per tutte le età, ma ci sono anche giochi d’acqua, ideali per le giornate più calde, oltre che fontanelle e dei bagni (senza fasciatoio, però!), utili per una giornata fuori.

I miei figli non volevano più rientrare alla nostra base, il Camping Les Cigales. Portate anche i vostri bimbi a Nizza, non ve ne pentirete!

Leave a Comment

16 − tre =