visitare budapest con i bambini

10 cose da vedere a Budapest con i bambini

Come ho già raccontato su Trippando, quest’estate siamo stati dieci giorni a Budapest, in appartamento, esplorando la città e, nello stesso tempo, vivendola. Per noi adulti è stata una bella vacanza in città, mentre i bambini si sono potuti ambientare e hanno potuto vivere una realtà diversa dalla loro, facendola loro al punto che Giacomo, il piccino, quando siamo andati, poi, a scegliere la cameretta, ci ha chiesto se fosse per casa nostra o “per la nostra casina di Budapest”.

Abbiamo trascorso dieci giorni seguendo i ritmi dei piccoli di casa e guardando la città coi loro occhi.

Ecco le dieci cose che a loro più sono piaciute e che consiglio di provare anche a voi, se visiterete questa bella capitale insieme ai vostri bambini. Ehm. In realtà sono più di dieci, perché noi ci siamo stati tanto tempo. E a dire il vero ce ne sono mancati anche altri, perché non avevamo l’auto e con i mezzi pubblici alcuni posti non erano banali da raggiungere, perché l’ungherese è una lingua di difficile comprensione e non sempre le indicazioni sono anche in inglese. Abbiamo sbagliato a non noleggiare un’auto con Goldcar: avremmo visto più cose ed i bambini si sarebbero divertiti di più. Beh, come dico sempre: almeno abbiamo un pretesto per tornare!

Ed ecco qui le tredici cose che i miei bimbi hanno amato fare a Budapest.

tram 2 budapest

1. Un giro sul tram numero 2

Questo tram attraversa Pest da nord a sud (per tornare indietro bisogna scendere e, con lo stesso biglietto, salire sul tram che va in senso opposto), lungo il Danubio. Al fascino della città vista dai finestrini di un tram, c’è quello del tram stesso, che ai miei bimbi piace un mondo.

ponte delle catene a piedi

2. Passeggiare sul ponte delle Catene

Il ponte delle Catene è il ponte più antico della città, quello che nella realtà ha unito Buda, sulla collina, a Pest, in pianura. Noi abbiamo percorso il ponte a piedi più volte, perché ci sono due passaggi pedonali, ai lati della strada carrabile. Devo dire che con Giacomo che si alza dal passeggino per me ogni volta è stata ansia piena, invece Marco si è divertito a contare i fiori della balconata: all’incirca uno ogni metro, per misurare la lunghezza del ponte. Se avete un bimbo che ama contare, questo è un gioco perfetto!

budapest funicolare

3. Salire al Castello con la funicolare

Così come il tram, anche la funicolare che da Clark Ádam tér sale al Castello è piaciuta molto ai miei monelli e anche a noi. Ha un unico difetto: troppo veloce, troppo poco tempo su, per godersi la salita e la discesa, il panorama, fare foto…

cambio della gurdia budapest

4. Il cambio della guardia al Castello

Una volta a Buda, magari dopo essere saliti con la funicolare, considerate che ogni mezz’ora (almeno in estate) le guardie fanno il cambio. A mezzogiorno c’è il cambio solenne, a cavallo, ma noi abbiamo assisitito anche ad un paio di quelli minori e ai Toparchi sono piaciuti lo stesso. Così tanto che, ogni tanto, lo fanno anche loro con dei bastoni o dei fucili giocattolo.

5. Passare sotto il Danubio

Il Danubio è un presenza costante, a Budapest e, data l’opportunità, non potevamo non passarci anche sotto. La metro 4 (linea verde), passa sotto il Danubio tra Fovam tér a Pest e Szent Gellért tér a Buda. Non potevamo non prenderla. Tra l’altro, la stazione della metro si trova insieme a quella del tram. È stato divertente far notare ai bimbi quanto stavamo scendendo con la scala mobile, passare sotto e poi risalire. È stato divertente fare solo quel tratto, al posto del ponte e mostrare ai bimbi il passaggio. Tra l’altro la stazione di Fovam ter è bellissima!

statue in giro per la città di budapest

6. Cercare le statue in giro per la città

La città di Budapest è disseminata di divertenti statue in bronzo. Grandi, medie, piccole o piccolissime, ce ne sono un’infinità e i miei bimbi si sono divertiti a cercarle e ricercarle, a osservarle, a capirle. Le statue sono anche un’ottima occasione per fare pausa mentre si cammina o per cambiare argomento se c’è una polemica in corso. Che capita, eh!

iscio sull isola margherita

7. Girare in risciò sull’Isola Margherita

Sono sincera, i giri in bici il consorte ed io li facevamo anche quando non avevamo figli. Ora che ci sono loro, col risciò ci divertiamo tutti, aspettando quando anche i piccoli potranno pedalare!

budapest parchi giochi

8. Giocare nei parchi giochi di Budapest

Budapest è costellata di parchi giochi, tutti recintati e ben attrezzati; alcuni veramente molto belli, come l’Olympia, tra il Parlamento e il Ponte Margherita, attrezzato anche con i bagni, fondamentali per noi che viaggiavamo con uno spannolinamento in corso!

9. Andare alle terme

Alle terme di Budapest sono ammessi anche i bambini. Non in tutte e non nella zona trattamenti. Noi stiamo stati alle Gellért e alle Széchenyi e le piscine esterne sono aperte anche ai bambini. Se andate a Budapest in estate, alle terme potete trovare riparo dalla canicola e trascorrere del tempo all’insegna del relax per tutta la famiglia.

10. Girare sul bus del Castello

Il bus del Castello è una “papamobile” elettrica da 12 post che parte e arriva a Clark Ádam tér, facendo quattro fermate a Buda.

11. Salire sulla torre di Buda

La torre di Buda è uno dei punti più antichi della città. È divertente salire su e guardare la città a 360 gradi…

12. Fare un giro in battello sul Danubio

Ai bambini il battello piace. Ai grandi, pure. Un giro in battello è immancabile; noi ne abbiamo fatti due: uno al tramonto e uno di sera, col buio. Ad ogni orario la città acquista un fascino diverso ma sempre magico. È un’esperienza da fare. Assolutamente.

pop up park budapest

13. Divertirsi e riposarsi al PopUp Park

Abbiamo scoperto il Pop Up Park appena prima di ripartire, perché si trova appena dietro la fermata del 100E, il pullman per l’aeroporto. È un’area colorata ed ecologica di sport, gioco e relax. Ai miei bimbi è piaciuta. A me di più!

Leave a Comment

nove + 19 =